la tua salute si legge nei nostri test

it
  • en
  • ru
Sintomi-delle-intolleranze-alimentari

Sintomi delle intolleranze alimentari

Parlare dei sintomi da intolleranze alimentari è come voler descrivere un quadro di Picasso nel suo periodo cubista. Temi e piani di informazioni sintomatica si fondono e si confondono spesso in modo sgrammaticato ed irreale, e tutta questa battaglia di sintomi da intolleranze è vissuta nel corpo e dal corpo in modo segreto e sottile, senza che nessuna analisi superficiale medica possa mai rilevarla.
Se fino ad oggi molti medici hanno confuso intolleranze alimentari con allergie, sintomi da celiachia con sintomi da enzimopatia digestiva è solo perché non esisteva sul mercato una tecnologia ancora capace di discriminare queste sintomatologie complesse. Alla semplice percezione umana e clinica molti sono i sintomi che tra loro si fondono sullo stesso piano patologico e spesso si incrociano.

Quelli delle intolleranze alimentari sono sintomi che facilmente possono confondersi con quelli delle allergie e della celiachia. Ma l’ultima generazione di test di intolleranze alimentari riesce a discriminare quelle intolleranze alimentari da molti altri sintomi che prima erano troppo fusi assieme nei vari piani di osservazione come in un quadro di arte cubista. Oggi il BioTest dei laboratori Daphne Lab riesce a portare alla luce più di 600 intolleranze, refertare 6 indici biologici e determinare cause ed effetti sui vari gruppi alimentari così da costruire una dieta capace di calzarsi a pennello per singolo soggetto.

I sintomi da intolleranza alimentare, anche se restano simili a quelli di molte altre patologie alimentari, come gonfiore addominale, dermatiti e acne, aumento del peso corporeo ed aumento del grasso periviscerale, cefalee ed emicranie, problemi di circolazione periferica, ecc… restano un gruppo di sintomi a sé.

E’ utile sapere, però, che da queste fastidiose sintomatologie da intolleranze si può guarire o comunque facilmente regredire se, seguendo un BioMetaTest di intolleranze per 60 giorni, si segue una sospensione degli alimenti incriminati per un periodo prescritto: in questo modo il corpo attiva le proprie capacità depurative e rigenerative per drenare tossine e ristabilire quella energia iniziale fisiologica capace di risolvere una buona parte di patologie, senza aiuto di farmaci dannosi o interventi chirurgici spesso inutili.

Anche secondo molte voci esperte dei sistemi di biointolleranze, eliminando i cibi incriminati per circa 60 giorni e reintroducendoli con uno svezzamento programmato molti sintomi da intolleranza alimentare regrediscono in modo spontaneo e naturale, magari con un piccolo aiuto di tisane erboristiche depurative e rinfrescanti.
Senza danni né sacrifici quei fastidiosi sintomi da intolleranze possono finalmente sparire o ridursi, attraverso un sistema dei BioTest di terza generazione che oggi ha conquistato il mercato italiano con più di 25000 clienti e 750 Point consulenti esperti nella gestione dei test.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sui nostri test o più in generale sulle diverse intolleranze alimentari, contattaci via email info@daphnelab.com oppure telefonando al nostro numero verde 800-912792.

Copyright © Daphne Lab 2004-2015 - Tutti i diritti riservati.